HTML5 Programming


Iniziano a uscire i manuali su HTML5, la nuova versione del linguaggio principe per il WEB che promette di dare alle applicazioni quella facilità d’utilizzo e scalabilità che fino ad ora è mancata.

In questo libro, gli sviluppatori impareranno a creare applicazioni veloci e reattive, ricco di esempi pratici, c’è poco altro da aggiungere: compratelo e leggetelo.

Annunci

Foundations of Agile Python Development


Pur non essendo un programmatore professionista ho scritto un certo numero di righe di codice. Se mi dovessero chiedere qual’è il mio linguaggio di programmazione preferito risponderei Python.

È semplice ed immediato ed offre al programmatore la possibilità di rendere le cose più complesse, robuste e strutturate affidandosi alla programmazione ad oggetti e ai pattern.

Se siete innamorati del linguaggio Python questo manuale fa per voi. Applicando i numerosi suggerimenti sulla “programmazione agile”, incrementerete la vostra produttività.

“Foundations of Agile Python Development” è il primo libro che leggo sulla programmazione agile. L’autore, Jeff Younker, è quello che si direbbe “un guru” nella comunità dei pitonisti agili.

Imparare Python giocando


Esistono numerose guide, spesso gratuite, sul linguaggio di programmazione Python. Oggi segnalo un manuale, liberamente scaricabile in formato PDF sul sito

http://inventwithpython.com/

L’idea è quella di imparare a programmare scrivendosi da soli il proprio videogioco. Come si faceva ai tempi del Commodore 64… (per chi è “anziano” come me…).

Seguendo il libro, alla fine si riuscirà a scrivere una versione di “reversi”, come mostra questo video:

Altre guide su Python, ideali per imparare a programmare:

How to Think Like a Computer Scientist: Learning with Python

Le dimensioni contano…


Grazie al blog usabilità su blogosfere (davvero ricco di suggerimenti), ho scoperto oggi un sito molto utile.

Si tratta, come potete leggere voi stessi se andrete sul blog, di una web application di Google Labs: Browser Size.

Permette di vedere in che percentuale ogni parte della pagina di un sito viene (verrebbe) vista rispetto alle dimensioni in pixel del monitor usato dall’utente / visitatore.