Named e “network unreachable resolving” …


Da qualche tempo, controllando /var/log/messages, leggo …

named[9217]: network unreachable resolving ‘www.google.com/A/IN’: 2001:500:2f::f#53
named[9217]: network unreachable resolving ‘www.google.com.localdomain.net/AAAA/IN’: 001:dc3::35#53

Lo sospettavo: è IPv6 che rompe le #@]§[$%

Occorre agire subito !!! Questo è un lavoro per supereroi !!! :p

In verità basta aggiungere in coda a /etc/sysconfig/named il parametro

OPTIONS=”-4″

Annunci

Ottimizzare l’uso del DNS


A volte i problemi di caricamento delle pagine dipendono dalle impostazioni dei DNS. Agiamo su

sudo vim /etc/resolv.conf

per modificarlo come segue

nameserver 8.8.8.8

nameserver 208.67.220.220

nameserver 192.168.112.113

Posto che stiate usando un router ADSL con indirizzo locale 192.168.112.113, le prime due righe richiamano OpenDNS (gratuito e veloce). L’ultima riga, invece, utilizza l’eventuale servizio di DNS impostato dentro il router.

È meglio evitare che resolv.conf sia modificato da qualche altra applicazione, script o DHCP

sudo chattr +i /etc/resolv.conf

Eventualmente, quando occorrerà effettuare modifiche, si potrà impartire

sudo chattr -i /etc/resolv.conf

Cambiare nome host su Linux


Normalmente si imposta il nome host di una LinuxBox durante l’installazione. A volte non si pone attenzione a cosa si scrive, pur di sbrigarsi.

Se si presentasse la necessità di cambiare hostname, il comando da impartire è

hostname

Vediamo meglio come si fa.

hostname --fqd

mostra il “fully qualified domain name” (altrimenti detto FQDN) del sistema. Scrivendo

hostname serverciccio

otterremo la modifica dell’hostname.

Il nuovo nome però verrà cambiato su tutti i file di configurazione solo al reboot. Riguardo alle distribuzioni di Linux “Debian based”, il nome host sta nel file

/etc/hostname

mentre il comando

/etc/init.d/hostname.sh start

rende attive le modifiche.

Una via alternativa è questa:

sudo hostname -F /etc/hostname

È molto importante, infine, aggiornare anche il file hosts perché il nome “host” deve avere una voce corrispondente nel file hosts (pena problemi con sudo e non solo…).