Convertire valore da formato Unix (Unix time) con Excel


Nei sistemi operativi Unix e Unix-like il tempo viene rappresentato come offset in secondi rispetto alla mezzanotte (UTC) del 1º gennaio 1970 (detta epoca).
Ad esempio, il 9 Settembre 2001 alle ore 03:46:40 CET il valore di tale offset era pari ad un miliardo, indicando appunto che in quell’istante erano trascorsi un miliardo di secondi rispetto all’epoca.
Per rappresentare tale offset viene usato il tipo time_t.
Questo tipo di rappresentazione, oltre che ad essere compatta, è indipendente dai fusi orari, ed è quindi direttamente confrontabile anche tra calcolatori situati a grandi distanze geografiche tra loro, ed evita di dover effettuare aggiustamenti nel caso ad esempio di dati trasmessi da un fuso orario all’altro.
Lo svantaggio è che per averne una rappresentazione sotto forma di data e ora locali è necessario effettuare una conversione; il sistema operativo offre allo scopo delle funzioni che consentono di effettuarle in entrambe le direzioni.
Ecco una formula “veloce veloce” per convertire una data dal formato Unix (Unix time) a data “normale” con Excel

=CELL/86400+25569

Annunci

2 pensieri su “Convertire valore da formato Unix (Unix time) con Excel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...